Regione calabria - Portale- U.O.A. Politiche della Montagna, foreste e forestazione, difesa del suolo

Calabria - La Regione per Te

Vai al contenuto

Sei in: Home > Organizzazione > Dipartimento n. 2 > UOA - > vista documento

FOR.ITALY Formazione forestale per l'Italia

Presidenza - Catanzaro, 10/09/2020

Lezione

La foresta “cresce” in Calabria

Nel cuore delle Serre Calabresi, a Serra San Bruno, i prossimi 8 e 9 ottobre, sarà ufficialmente presentato il Progetto “For.Italy, Formazione forestale per l’Italia”.

A darne notizia è l’Assessore alla Forestazione della Regione Calabria, Gianluca Gallo, che giovedì 8 ottobre concluderà i lavori della due giornate calabresi, nel corso della quale si discuterà sulle modalità di definizione delle competenze della figura professionale dell’operatore forestale.  

Il Progetto, proposto dalla Regione Piemonte (individuata come capofila dalle altre Regioni), è stato elaborato con l’ausilio di I.P.L.A. S.p.a., su indicazione della Direzione Generale dell'Economia Montana e delle Foreste del MIPAAF ed il CREA ed ha come partner le Regioni Calabria, Basilicata, Liguria, Lombardia, Sardegna, Sicilia e Veneto. Esso punta a dare riscontro alle esigenze espresse dalla quasi totalità delle Regioni Italiane in tema di formazione professionale forestale, con l’obiettivo di superare i limiti esistenti in relazione allo sviluppo del sistema, soprattutto a causa di una situazione fortemente frammentata tra le varie Regioni italiane. Nelle realtà più virtuose, che da anni operano per favorire la formazione e la qualificazione degli operatori e delle imprese forestali, si è assistito ad un aumento delle competenze professionali, diffondendo esperienze, concetti, criteri organizzativi e di gestione della sicurezza, in modo da creare i presupposti per il miglioramento delle condizioni di sicurezza, la crescita del livello di professionalità, l’incremento della sostenibilità ambientale degli interventi, l’emersione del lavoro sommerso, la rivitalizzazione delle economie locali e un adeguato riconoscimento dell’identità professionale e dei servizi ecosistemici legati alla gestione attiva del patrimonio forestale.

Il Progetto For.Italy, dunque, da un lato vuol essere una riproposizione a livello nazionale delle migliori e più efficaci iniziative che hanno localmente contribuito alla definizione di un “settore forestale” sempre più riconosciuto dalla società civile, dai decisori politici e dai diversi attori del comparto e maggiormente consapevole del proprio ruolo; dall’altro, affiancando le Regioni italiane, comprese quelle non incluse nel partenariato, si prefigge lo scopo di fissare a livello nazionale, un unico standard formativo da Istruttore Forestale che permetta di ottenere, alla luce dell’autonomia regionale in tema di formazione professionale, analoghi livelli qualitativi in esito a corsi erogati in tutte le aree territoriali dell’Italia. Inoltre si intende trasmettere, a tutte le identità locali, l’importanza della formazione e della sicurezza tramite la realizzazione di cantieri forestali dimostrativi, ma pure avviare fin da subito corsi di formazione per Istruttori forestali con particolare riferimento alle Regioni del Centro e Sud Italia; accompagnare le Regioni che devono iniziare questo percorso; chiarire che la formazione proposta dalle Regioni dovrà essere erogata con continuità, avere carattere prevalentemente pratico, avere come docenti della parte pratica degli Istruttori forestali (operatori forestali veri e propri formati per trasmettere le principali tecniche di lavoro in campo forestale), essere realizzata in cantieri forestali reali; raccogliere e valorizzare tutto il materiale già elaborato in tema di formazione professionale in campo forestale dalle Regioni e Province autonome.

La partecipazione all'evento è gratuita e ammessa nel limite massimo di 120 persone. Essa si rivolge a soggetti che nelle Regioni e Province autonome si occupano di promuovere e realizzare la formazione professionale in campo forestale, a imprese forestali e loro associazioni e ad agenzie formative. Le attività convegnistiche si apriranno Giovedì 8 Ottobre, nei locali del Museo della Certosa a Serra San Bruno, e si chiuderanno Venerdì 9, in un cantiere forestale costituito da 6 stazioni tematiche. Ai partecipanti saranno forniti gratuitamente pranzo al sacco, elmetto protettivo e giubbino ad alta visibilità. E’ necessario inviare entro il 15.09.2020 il modulo di adesione, allegato al programma, all'indirizzo mail info@progettoforitaly.com

 

ALLEGATI

Home
aggiornato il 10 settembre 2020 alle 13:33
documento consultato: 749 volte

Indietro