Regione calabria - Portale- Ambiente e Territorio

Calabria - La Regione per Te

Vai al contenuto

Sei in: Home > Organizzazione > Dipartimento n. 11 > vista documento

Debiti dei Comuni per servizio trattamento rifiuti. Decreto Rilancio dà ossigeno a Comuni e Regione Ambiente - Catanzaro 27/06/2020

Ambiente - Catanzaro, 28/06/2020

Grazie all’anticipazione di liquidità concessa dal Decreto Rilancio, molti Comuni potranno rientrare dalla forte esposizione debitoria per il servizio trattamento rifiuti nei confronti della Regione che, dalla fine del commissariamento, si è assunta l’onere anche finanziario di accompagnare i Comuni sino al definitivo subentro delle Comunità d’ambito.

A seguito di interpello al competente settore del MEF in merito ad alcuni dubbi interpretativi sulla reale possibilità di accedere al citato beneficio anche per tale tipologia di debiti, il Direttore Generale del Dipartimento Ambiente ha comunicato a tutti i Comuni che la richiesta di anticipazione alla CC.DD.PP può essere inoltrata per i predetti debiti, come riportato anche dal quotidiano degli Enti Locali & PA del Il Sole24ore.

Ciò consentirebbe ai Comuni di rateizzare il debito con la CC.DD.PP. sino a un massimo di trenta anni, rispetto ai cinque previsti dalla Delibere regionali, con pagamento della prima rata a decorrere dal 2022 e al tasso di interesse del 1,226%.

Tutti i Comuni, e in particolare quelli che hanno accumulato nel corso degli anni maggiori debiti, sono invitati a fare richiesta di anticipazione di liquidità alla CC.DD.PP. così da accedere ai benefici indicati, evitare procedure di riscossione più onerose e consentire alla Regione di rientrare delle ingenti risorse finanziarie erogate.

aggiornato il 28 giugno 2020 alle 09:54
documento consultato: 414 volte

Indietro