Regione calabria - Portale- Agenzia Calabria Notizie

Calabria - La Regione per Te

Vai al contenuto

Sei in: Home > Unita di Governo e Supporto > Ufficio stampa > Agenzia Calabria Notizie > vista documento

Presentato il Sistema regionale per lo Sportello Unico di Edilizia

L'Assessore Musmanno ha promosso l'incontro con i responsabili degli ordini professionali

Infrastrutture - Catanzaro, 06/11/2019

Presentato il Sistema regionale per lo Sportello Unico di Edilizia

Prosegue l'azione della Regione Calabria nella standardizzazione dei procedimenti per la semplificazione amministrativa. Nella Cittadella regionale è stato presentato stamane agli ordini professionali della Calabria il Sistema regionale per lo Sportello Unico dell’Edilizia (SUE), previsto dall’articolo 5 del DPR 380/2001, che introduce il concetto di punto unico d’accesso per il cittadino in relazione agli interventi di edilizia privata e di procedimento unico. Un'iniziativa promossa dall'Assessore alle Infrastrutture Roberto Musmanno, alla presenza di dirigenti e funzionari dei dipartimenti regionali ai Lavori Pubblici, Urbanistica e di Fincalabra per mettere a punto i dettagli finali della piattaforma, assorbendo suggerimenti migliorativi da parte dei tecnici degli ordini professionali. Ai lavori sono intervenuti Paola Bianchi, project manager della piattaforma da parte di Fincalabra; Vincenzo Corvello, della struttura speciale alle Infrastrutture; Francesco Tarsia, dirigente regionale all'Urbanistica e Maria Rosaria Febbraro che ha illustrato le modalità e le funzioni principali dello Sportello SUE.

“Si tratta di un incontro preparatorio – ha dichiarato l'Assessore Musmanno – in vista della presentazione di questo prezioso strumento informatico ai Comuni della Calabria, che avverrà nelle prossime settimane nella Cittadella regionale. Abbiamo voluto incontrare oggi gli ordini professionali perché riteniamo che solo attraverso una proficua collaborazione con i principali soggetti deputati a interfacciarsi con questa piattaforma, si possa chiudere in tempi rapidi la realizzazione di uno strumento software che dia agli amministratori la possibilità di fare un concreto passo in avanti nella direzione dei servizi agli utenti, evitando che il cittadino viaggi tra vari uffici o che faccia circolare pratiche ancora in formato cartaceo. Eliminare la carta e dare la possibilità di avere un unico front-end per le pratiche di interesse comunale sono obiettivi primari a cui tendiamo e riteniamo – ha concluso Musmanno - che le esperienze già maturate in altre regioni possano essere replicate proficuamente anche in Calabria”. Durante l'incontro il dirigente all'Urbanistica Francesco Tarsia ha riepilogato l'iter normativo che ha visto la nascita del progetto “che è condiviso – ha ricordato - dai dipartimenti Infrastrutture, Urbanistica e Lavori Pubblici, con il supporto operativo di Fincalabra.

“Il SUE – è stato inoltre spiegato durante l'incontro - è l’ufficio comunale, provvisto di un sistema informatico per la gestione delle pratiche edilizie, che si interfaccia, per conto del cittadino con tutte le P.A. interessate, acquisendo i pareri necessari per la realizzazione dell’intervento edilizio, semplificando così il procedimento amministrativo e fornendo agli utenti le informazioni sui procedimenti, la modulistica e la documentazione da presentare. Si occupa inoltre di gestire le richieste di documentazione integrativa e di convocare, ove necessario, la Conferenza dei servizi per accelerare ulteriormente la conclusione del procedimento. Sulla base della positiva esperienza maturata nella gestione del Sistema regionale dei SUAP, la Regione Calabria, con il progetto Calabria SUE, metterà a disposizione - in forma totalmente gratuita - dei comuni, cittadini e professionisti, un set di strumenti e procedure standard per tutti i comuni della regione”.

“È uno strumento virtuoso – ha concluso Paola Bianchi – a disposizione dei cittadini e degli enti che nasce dalle esperienze positive maturate da Fincalabra in questi anni con la realizzazione della Piattaforma Suap in ambito di attività produttive. È importante che si consolidi una fitta relazione tra la Regione e i tecnici degli ordini professionale per il miglioramento finale della piattaforma e consegnare così un prodotto estremamente rispondente alle esigenze operative del settore”.g.m.

aggiornato il 06 novembre 2019 alle 13:27
documento consultato: 392 volte

Indietro