Regione calabria - Portale- Lavoro, Formazione e Politiche Sociali

Calabria - La Regione per Te

Vai al contenuto

Sei in: Home > Organizzazione > Dipartimento n. 7 > vista documento

Avviso agli Enti di Servizio Civile Universale

Modello di disponibilità e adesione all'accreditamento in forma associata

Politiche Giovanili - Catanzaro, 22/10/2019

L’ufficio del Servizio Civile della Regione Calabria, al fine di facilitare gli Enti interessati alle nuove procedure di accreditamento del Servizio Civile Universale, rende disponibile apposito format/modello atto a manifestare la propria disponibilità alla predetta iscrizione che presuppone in base alla normativa vigente la forma associata. Il modello può essere consultato e scaricato in fondo alla pagina.

Gli Enti, qualora interessati, possono trasmettere il “Modello di disponibilità e adesione all’accreditamento in forma associata” debitamente compilato e sottoscritto ai seguenti indirizzi di posta elettronica:

fedele.cimino@regione.calabria.it

michele.cosentino@regione.calabria.it

L’Amministrazione regionale avrà cura di pubblicare periodicamente sulla sezione del Servizio Civile Calabria del sito istituzionale l’elenco degli Enti che manifestano la suddetta adesione.

Si comunica che la normativa di riferimento prevede specifiche prescrizioni in merito, qui richiamate parzialmente.
La Circolare ministeriale del 09/05/2018 recante “Testo coordinato e integrato della circolare 3 agosto 2017 “Albo degli enti di servizio civile universale Norme e requisiti per l’iscrizione” e della circolare 12 dicembre 2017 “Integrazione alla circolare 3 agosto 2017” al Paragrafo 6.3 "Modalità di iscrizione all’albo del servizio civile universale degli Enti già iscritti agli albi del Servizio civile nazionale" chiarisce che “gli Enti iscritti ai previgenti albi di servizio civile nazionale con un numero di sedi di attuazione inferiore a quello previsto (cento o trenta sedi in relazione alla sezione dell’albo prescelta), al fine di acquisire il requisito della capacità organizzativa con riferimento alle sedi di attuazione, possono iscriversi al predetto albo in forma associata purché l’ente capofila risulti in possesso dei requisiti per l’iscrizione all’albo di servizio civile universale, oppure associarsi tra loro ed indicare quale ente capofila titolare dell’iscrizione uno degli associati o un nuovo ente appositamente istituito. In quest’ultimo caso il requisito dell’attività continuativa per almeno tre anni nei settori di intervento scelti in fase di iscrizione, deve essere dimostrato da tutti gli enti associati e non dal nuovo ente costituito”.I predetti rapporti tra l’ente capofila e gli enti di accoglienza possono essere di natura associativa, ovvero essere instaurati mediante vincoli consortili, federativi, canonico-pastorali debitamente comprovati da idonea documentazione atta a dimostrarne l’esistenza. Ove tali vincoli non ricorrano, l’ente capofila titolare dell’accreditamento e l’ente, o gli enti, di accoglienza possono stipulare apposito contratto di impegno e responsabilità in materia di servizio civile universale, secondo il modello allegato (all. 14) alla richiamata circolare, consultabile al link in fondo alla pagina.       

aggiornato il 22 ottobre 2019 alle 14:32
documento consultato: 755 volte

Indietro