Il presidente Spirlì e l'assessore Gallo
Indietro