Regione calabria - Portale- Reclami

Calabria - La Regione per Te

Vai al contenuto

Sei in: Home > Organizzazione > Dipartimento n. 6 > Aree > Trasporti > Osservatorio mobilita > Reclami > vista documento

Come fare i reclami

Mobilita' e Trasporti

L'utente che viaggia in Calabria è tutelato dalla legge, alla quale può fare riferimento in ogni evenienza. Nel caso che l'utente subisse una violazione dei suoi diritti di passeggero, egli può agevolmente ricorrere a diversi generi di reclamo, e anche offrire segnalazioni e suggerimenti mirati a migliorare il servizio.
È un diritto regolamentato dall'Unione Europea (Regolamenti numero 181/2011, n. 1371/2007, e n. 181 del 2011) e dallo Stato italiano attraverso le attività condotte dalla Autorità Nazionale di Regolazione dei Trasporti. Anche la Regione Calabria, in base alla Legge regionale numero 35 del 2015, ha regolato il diritto dei passeggeri prevedendo apposite procedure.
In Italia, all'Autorità nazionale di regolazione dei trasporti potranno rivolgersi in seconda istanza, i passeggeri, che abbiano già presentato reclamo al vettore,– anche mediante associazioni rappresentative dei loro interessi, ove a ciò espressamente delegate – per segnalare le violazioni degli obblighi di cui al Regolamento (UE) 181/2011 da parte dell'impresa di trasporto.
Sulla base delle disposizioni citate, il viaggiatore che dovesse registrare un disservizio potrà adire presentando all'Autorità nazionale per prima cosa, reclamo scritto direttamente al gestore del trasporto – Autobus o Ferrovia -, entro tre mesi dalla data in cui è stato prestato il contestato servizio regolare. Il gestore è tenuto, entro un mese dal ricevimento del reclamo, a notificare al passeggero che il reclamo è accolto/ respinto / ancora in esame. Qualora il reclamo sia stato presentato all'impresa e sia trascorso inutilmente il termine di 90 giorni dalla presentazione, il viaggiatore può ricorrere all'Autorità nazionale di Regolazione dei Trasporti, per iscritto, utilizzando esclusivamente il modulo predisposto.
In Calabria, in base all'art. n. 11 della legge regionale n. 35 del 2015, la Regione ha assegnato all'Osservatorio sulla mobilità, il compito di ricevere e istruire i reclami dell'utenza. Per i servizi regolari di competenza regionale e locale della Regione Calabria, i viaggiatori possono inoltrare i reclami tenendo presente gli elementi essenziali indicati nei format allegati.

Home
aggiornato il 25 ottobre 2018 alle 09:25
documento consultato: 885 volte

Indietro